Ecco perchè Playstation VR2 salverà il gaming in realtà virtuale

Ecco perchè Playstation VR2 salverà il gaming in realtà virtuale
Share

SE PREFERITE IL VIDEO, ECCOLO!

Playstation VR2 non salverà il gaming in realtà virtuale perchè sarà tecnologicamente più avanzato degli altri visori presenti sul mercato. (Qui tutte le caratteristiche tecniche). Certo, monterà un display OLED HDR con una risoluzione di 2000×2040, ma sono già in produzione visori con display micro OLED più definiti ed inseriti in un form factor ridotto (vedi il visore di Arpara). Inoltre da più di un anno esiste l’HP Reverb G2 con una risoluzione già superiore (seppur monti degli LCD). Adotterà un sistema di tracciamento inside-out con quattro telecamere che è sì un enorme passo avanti rispetto al primo Playstation VR, ma questa tecnologia è presente dal 2017 nei visori Microsoft e dal 2019 in quelli Oculus. I controller potranno godere del feedback aptico e dei trigger adattivi del nuovo dual sense di Playstation 5, ma non avranno il tracciamento separato di tutte e cinque le dita come gli Index controller. L’eye-tracking e il foveated rendering esistono solo in visori PC costosi e non hanno ancora un software maturo, ma anche queste tecniche non sono una novità. Infine ci sarà ancora lui, quel cavo che per tantissime persone è un ricordo lontano, grazie al Quest 2 e ad Air Link. E Playstation VR2 andrà collegato a Playstation 5, una macchina sì, molto potente e migliorata, ma comunque inferiore ad un PC di fascia alta.

Playstation VR2 non salverà il gaming in realtà virtuale perchè venderà più della concorrenza. Il primo motivo è perchè molto probabilmente costerà più di un Quest 2. Infatti monterà un display più performante ma anche più di nicchia e caro da produrre. Anche i sensori per l’eye-tracking e i nuovi controller potrebbero far lievitare il costo finale. Vero è che non monterà un chip XR2 come il Quest 2, però Sony non potrà venderlo in forte perdita come sta facendo Facebook. Il secondo motivo è perchè il PSVR2 sarà un visore pensato solo per i videogiochi. Stiamo osservando infatti come Facebook si stia sempre più differenziando dal gaming, puntando ad altri settori, come il fitness, l’intrattenimento e la produttività. L’ha dimostrato ampiamente cambiando il suo nome in Meta, e puntando a creare un metaverso dove i videogiocatori sono solo una parte dell’audience che vuole raggiungere. Il Quest diventerà un visore per tenersi in forma, un visore per lavorare, un visore per socializzare virtualmente, ed infine, anche un visore per videogiocare.

Ma allora perchè Playstation VR2 salverà il gaming in realtà virtuale? C’è poco da girarci intorno, dopo Half Life Alyx noi appassionati abbiamo avuto ben pochi motivi per metterci un visore in testa. Resident Evil 4 è stato un ottimo porting, ma di un gioco di 16 anni fa. Lone Echo 2 è un capolavoro straordinario, ma quanti hanno l’hardware adatto per farlo girare? Eppure sono bastati pochi secondi, quelli necessari per vedere il teaser del nuovo Horizon Call of the Mountain, per riaccendere il fuoco dei giocatori VR. Per sognare ancora di vivere storie longeve, immersive ed appassionanti grazie al potere della realtà virtuale. I videogiocatori VR bramano giochi di spessore, è bastato vedere quanto rumore ha fatto una semplice mod amatoriale per i remake di Resident Evil. I videogiocatori VR vogliono vedere le loro saghe preferite in realtà virtuale. E in questo momento solo Sony può portare nuovi spin off tratti dalle sue ip più famose. Può aiutare gli sviluppatori a fare dei porting VR dei loro giochi più conosciuti. Può spingere la realizzazione di esperienze ibride, giocabili con, o senza visore, senza soluzione di continuità. Senza tralasciare l’aspetto tecnico, visto che grazie alle nuove tecnologie adottate, l’ottimizzazione grafica potrebbe raggiungere vette insperate. E tutto questo può aiutare anche la PC VR, vista la propensione attuale di Sony a portare le sue esclusive anche su PC. Playstation VR2 salverà il gaming in realtà virtuale semplicemente perchè è di Sony, e niente è sinonimo di videogioco più di lei.

Attiva la campanella se non vuoi perderti neanche un articolo!

error: Content is protected !!